Crescenzaghesi illustri


Forse in pochi conoscevano il suo vero nome, Renato Bonfanti, ma tutti i crescenzaghesi di una certa età lo ricordano ancora oggi con il suo soprannome “El Renato piattee “.

Leggi tutto »

Sono ormai passati molti anni e non si sa se sia vero o sia una delle tante leggende metropolitane, ma gli anziani del posto amano raccontare che negli anni ’60, quando vedevano una rossa Ferrari gran turismo uscire rombando dalla rampa del garage via Cavezzali e sbucare sgommando in via Padova, avevano un’unica certezza: al […]

Leggi tutto »

Elisabetta Pellarin risiede a Crescenzago dagli anni ’80, ha uno studio dove dipinge in via Meucci ed abita in via San Mamete in una porzione di una delle dimore storiche del quartiere: villa De Ponti.

Leggi tutto »

  Milena Cantù, la indimenticata “ragazza del Clan”, prima fidanzata storica di Adriano Celentano, abitava a Crescenzago, in via Arici, una traversa di via Padova.

Leggi tutto »

Giovanni (Nino) Legnazzi nacque il 12 Marzo 1923 in uno dei cortili storici di Crescenzago, la Cùrt de l’America, allora via Milano 10, oggi via Padova 275.

Leggi tutto »

Giuseppe “Peppino” Villa (1911-2006) fu una persona molto conosciuta a Crescenzago, dove nacque nella curt de la piatèra (via De Marchi Gherini 5). Prese parte alla spedizione militare della guerra Abissino-Etiopica del 1935-36; rimpatriato lavorò alla De Angeli Frua (tessuti), richiamato alle armi nel 1940, partecipò nell’inverno del 1941 alla guerra Greco-Albanese dove durante la […]

Leggi tutto »

Note biografiche su Beata Eugenia Picco scritte nel 2001 da Nino Legnazzi  (1923-2012), attivo frequentatore della parrocchia S.Maria Rossa ed attento e profondo conoscitore di quasi un secolo di storia di Crescenzago.       

Leggi tutto »

Sulla targa presente nel salone dell’asilo di Crescenzago tra i nomi dei benefattori figura anche quello del conte Leonardo Bonzi.

Leggi tutto »

Domenico De Ponti, (1837-1916) negli ultimi decenni del XIX secolo fu una figura molto autorevole ed influente del Comune di Crescenzago.

Leggi tutto »

  Pietro Sada, nacque in provincia di Pavia nel 1855 e venne ad abitare a Crescenzago dove aiutato dalla moglie e dai figli nel suo laboratorio preparava le specialità gastronomiche che poi portava nel suo negozio in centro a Milano in via Passarella.

Leggi tutto »

Giuseppina De Ponti in una immagine del 1897 Fu una crescenzaghese doc la prima donna patentata della provincia di Milano! E’ comunque fortemente riduttivo ricordare la signorina Giuseppina De Ponti “solo” per questo primato.

Leggi tutto »

La villa Pino, è l’ultima villa sulla Martesana a Crescenzago, quella più a monte, dove il canale curva e costeggia via Padova, deve il suo nome al generale Domenico Pino che la fece costruire agli inizi dell’800. Domenico Pino nacque a Milano l’8 settembre del 1760, figlio di Francesco e Margarita Lonati, una agiata famiglia […]

Leggi tutto »

Enrico Mangili fu un illustre abitante di Crescenzago, a lui si deve l’invenzione dei coriandoli e delle stelle filanti.

Leggi tutto »

Pietro (Piero) Gatti nacque il 4 agosto 1907, abitò per molto tempo, sino agli anni ’60, nel cortile della Cascina Gobba, in via Padova 393, poi si trasferì in via Stamira d’Ancona. Pietro Gatti durante il secondo conflitto mondiale lavorava in via Stamira d’ Ancona 27 a Crescenzago, alla “Oleodinamica Magnaghi” che produceva sistemi idraulici […]

Leggi tutto »

Carla Tassi, pittrice e scultrice è nata a Milano dove tuttora vive nel quartiere di Crescenzago in via Zanardini 14, di fronte al parco Martesana.

Leggi tutto »

Gino Cattaneo, campione italiano ed europeo dei pesi Gallo, nacque a Mede Lomellina nel 1917, si trasferì  a Crescenzago dove abitò in via Padova 262, allora conosciuta come “La curt del Cairo”.

Leggi tutto »

error: Per copiare il contenuto della pagina scrivete all\'autore.