Ricordi di Crescenzago


Il Lambro che nasce nel comune di Magreglio, vicino al Ghisallo, è normalmente un fiume di portata modesta ma periodi di piogge prolungate hanno provocato in passato delle esondazioni.

Leggi tutto »

Negli anni ’50/60 per le strade di Crescenzago non era affatto difficile incontrare le “Leonesse“.

Leggi tutto »

Rimini…   Jesolo…    Riccione… ? Noooo!    Crescenzagoooo! A cavallo degli anni 2000 non era inusuale, in estate, vedere un pedalò solcare le acque del Naviglio della Martesana.

Leggi tutto »

Nel 1963, a Crescenzago, in via Benadir 14, aprono gli uffici della società discografica Phonogram, nata dalla fusione della Philips con la Polydor. La gente del quartiere ricorda ancora i cantanti legati a questa casa discografica che venivano in via Benadir, tra di loro Orietta Berti, Umberto Balsamo e Angelo Branduardi. Orietta Berti era allora […]

Leggi tutto »

Oggi pensare al tratto milanese del Lambro come a un fiume dove si pratica la pesca può sembrare assurdo ma non è sempre stato così.

Leggi tutto »

Probabilmente sono pochi gli abitanti odierni di Crescenzago che conoscono questo ponticello sul Lambro. Il ponte del Lupo (loff in milanese) attraversa il Lambro in una zona poco frequentata, vicino a via Rizzoli, è ubicato poco più valle della cascatella del fiume, dove entrava e usciva la roggia Molina e poco più a monte dell’attuale […]

Leggi tutto »

Sino agli anni ’60 dello scorso secolo, prima del boom edilizio che ha mutato radicalmente l’urbanistica di molti quartieri, agli abitanti di Crescenzago per individuare una casa, un cortile o un rione non era necessario conoscere l’indirizzo esatto, ogni angolo del paese aveva il suo soprannome con il quale era immediatamente identificabile.

Leggi tutto »

Luciano Villa e Nico Samele, due competenti memorie storiche di Crescenzago passano in rassegna alcune delle numerose bicciofile presenti sul territorio nello scorso secolo.

Leggi tutto »

Il Naviglio Martesana è stato così chiamato perché attorno all’anno mille, nel territorio ove 500 anni sarebbe stato costruito il canale, c’era una popolazione denominata Gens Martecia. La sua costruzione si deve a Francesco Sforza, che mise in pratica un progetto di Filippo Maria Visconti, i lavori iniziarono nel 1457 e durarono una decina di […]

Leggi tutto »

Nico Samele è nato nel 1944 in via Paruta 56, al “Pónt Noeuv”. Nel 1969, dopo il matrimonio è andato ad abitare nella zona della Bicocca ma non si è mai allontanato realmente dal suo quartiere, appena possibile torna al baretto sotto casa tra gli amici degli anni della gioventù a rammentare i tempi dell’Amba-Alagi, […]

Leggi tutto »

error: Per copiare il contenuto della pagina scrivete all\'autore.