La seconda guerra mondiale


Il 20 ottobre 1944, a Gorla, borgo confinante con Crescenzago, si è compiuto uno dei più barbari massacri nei confronti della popolazione civile di Milano della seconda guerra mondiale, passato alla storia come la “Strage dei piccoli martiri di Gorla”.

Leggi tutto »

Ettore Cereda, nato a Crescenzago nel 1915, tenente dei bersaglieri, durante il secondo conflitto mondiale, perse la vita nel deserto tunisino a soli 28 anni.

Leggi tutto »

Quando il 24 ottobre 1942 alle 17.57 suonarono le sirene dell’allarme antiaereo i milanesi furono colti di  sorpresa e impreparati.

Leggi tutto »

Il bersagliere Mario Farina, abitava a Crescenzago in via San Mamete, partì per il fronte russo nel luglio del 1942, non rientrò più in Italia e non si seppe mai quale fu la sua sorte.

Leggi tutto »

Durante la guerra, negli anni 1942-43, Primo Levi, il famoso autore di “Se questo è un uomo”, lavorò a Crescenzago.

Leggi tutto »

Poco prima di mezzogiorno del 25 aprile il comando della IX divisione garibaldina di Sesto San Giovanni ricevette l’ordine di mettere in atto il piano che era stato programmato per la difesa delle fabbriche, compreso la Magneti Marelli di Crescenzago.

Leggi tutto »

error: Per copiare il contenuto della pagina scrivete all\'autore.