Crescenzago nel XX secolo…


Fino ai primi decenni del ‘900 i gelsi, le cui foglie venivano utilizzate per l’allevamento dei bachi da seta, erano di casa a Crescenzago. Nei cortili, lungo le vie, negli orti, lungo la Martesana… in ogni angolo si potevano osservare i moròn, così vengono chiamate in milanese le piante di gelso.

Leggi tutto »

Radio Palmanova nasce nel 1974 a Milano, gli studi sono nel retro di un anonimo negozio in un palazzo di via Palmanova 54, sul cui tetto si staglia una enorme antenna da dove vengono irradiati i segnali dell’emittente. Fondatore e animatore indimenticato di quella che è stata in assoluto una delle prime radio libere italiane, […]

Leggi tutto »

A Cimiano, presso la Casa dei Buoni Fanciulli, nel cortile vicino alle scuole c’era sino al 1972, una imponente statua in marmo di Lucio Fontana raffigurante la Madonna, chiamata dalla gente “la Madonna del Parco Lambro”.  

Leggi tutto »

La chiesetta di San Carlo alle Rottole, risalente al XII secolo, prende il nome dal quartiere delle Rottole, che sino al XIX secolo era un piccolo e isolato borgo rurale con qualche cascina e la piccola chiesa romanica.

Leggi tutto »

Primo Levi, il famoso autore del romanzo “ Se questo è un uomo” dove  sono narrate  le terribili esperienze vissute nel lager nazista di Auschwitz, soggiornò a Crescenzago nel 1942-43. Levi si laureò con lode in chimica nel 1941 a Torino ma le leggi razziali del ’38 furono di ostacolo alla sua carriera professionale. Nel […]

Leggi tutto »

L’ingegner Enrico Forlanini, nato a Milano nel 1848, fu un pioniere dell’aeronautica mondiale, ai primi del ‘900, quando effettuò il volo inaugurale del suo dirigibile aveva i cantieri con hangars a Crescenzago, vicino a Cascina Gobba.

Leggi tutto »

error: Per copiare il contenuto della pagina scrivete all\'autore.